Cinque cose che AD&T ha sviluppato quest’anno (e una in arrivo)

Temi diversi per persone diverse

I membri del gruppo di sviluppo di Archive of Our Own – AO3 (Un Archivio Tutto Per Noi), conosciuto come “Accessibilità, Design & Tecnologia” (AD&T), non si limitano a sviluppare il software di AO3 e ad assicurarsi che i nostri server restino tranquilli anche quando il traffico si fa intenso. Anche noi usiamo AO3: come autori, fanartist, lettori, commentatori, recensori, moderatori per le challenge e altro ancora. Siamo grati per le vostre generose donazioni, che servono a pagare i server su cui passiamo molto del nostro tempo a lavorare e giocare (anche se, di solito, c’è sempre più lavoro che divertimento). A tal proposito, ecco alcune delle funzionalità che abbiamo implementato e di cui siamo particolarmente orgogliosi o entusiasti.

1. La homepage

La riprogettazione della homepage è stato uno dei cambiamenti più visibili a cui AO3 è stato sottoposto quest’anno, uno di quelli che hanno avuto bisogno di più tempo per essere ultimati. Anche se sono passati solo circa otto mesi tra la prima riga di codice e l’implementazione del prodotto finale, i piani per il nuovo design risalgono addirittura a ottobre 2010 – persino prima dell’arrivo di molti di noi ad AD&T! Il progetto di rifacimento della homepage è stato davvero stimolante, non solo perché non vedevamo l’ora di sperimentare le nuove funzionalità (Tag Preferite!), ma perché ci ha permesso di ringraziare i volontari di AD&T che sono venuti prima di noi rendendo le loro idee una realtà.

2. L’API di Open Doors

Tutti noi siamo affezionati al progetto Open Doors (Porte Aperte), che recupera i fanwork da archivi minori in via, o a rischio, di chiusura. Sfortunatamente il codice di Porte Aperte era un po’ obsoleto – e qui Ariana, la nostra staffer che funge da intermediaria con Porte Aperte, si è dimostrata all’altezza della sfida!

Circa vent’anni fa, agli albori dei fandom su Internet, Ariana creava e manteneva archivi di fanfiction per i suoi fandom, tra cui L’amico fantasma e Spazio 1999. Quando ha trovato AO3, ha deciso che portare tutti i suoi fandom sotto un unico metaforico tetto fosse un’idea migliore e si è unita ad AD&T per aiutare. Ariana ha unito i suoi interessi di fan alla sua conoscenza professionale delle ritoccato il codice di importazione di Porte Aperte, e ora tutti noi non vediamo l’ora di preservare ancora più archivi a rischio per lasciarli alle prossime generazioni di fan.

3. I filtri per i dispositivi mobili

I computer sono essenziali per programmare, ma, come gran parte dei visitatori di AO3, anche i volontari di AD&T visitano spesso il sito dai loro cellulari o tablet. Questo significa che conoscevamo bene la frustrazione che derivava dal dover scorrere fino alla fine della pagina per arrivare alla sezione dei filtri. Era qualcosa che volevamo sistemare, e su cui stavamo effettivamente lavorando, ma c’erano problemi più urgenti da risolvere che necessitavano della nostra attenzione.

Senonchè un bel giorno Sarken, la co-presidente di AD&T, si è ritrovata a letto ammalata, e voleva cercare fanfic con un determinato rating sul suo nuovo OTP. Dopo aver passato giorni a scorrere fino alla fine delle liste dei lavori, Sarken è tornata al suo computer con una missione: finire i filtri per i dispositivi mobili.

A quel punto, dopo solo qualche settimana di discussioni e testing, la Release 0.9.57 ha finalmente messo fine ai giorni spesi a scorrere fino ai filtri.

4. I cambiamenti all’HTML delle statistiche dei lavori

Per alcuni di noi in AD&T, ogni visualizzazione di un lavoro è una silenziosa rassicurazione del fatto che qualcuno è interessato a quello che abbiamo creato. Per altri, è uno spietato memento di ogni kudos o commento che non abbiamo ricevuto. Visto che davamo interpretazioni così diverse della stessa statistica, abbiamo dedotto che per i nostri utenti dovesse essere lo stesso e abbiamo incluso una preferenza per controllare il contatore di visualizzazioni sui lavori propri o altrui. Tuttavia, mentre sistemavamo il nostro codice per permetterci di crescere e migliorare le nostre performance, sono saltati fuori dei bug della cache e le preferenze hanno smesso di funzionare. Sapevamo di aver bisogno di una nuova strategia per risolvere questo vecchio problema.

Ci abbiamo pensato tutti assieme e abbiamo realizzato che il nostro sistema di temi era già una buona soluzione non solo per questo problema, ma anche per nascondere altre statistiche (come il conteggio dei kudos). Con qualche leggera modifica al nostro HTML nella nostra release di luglio abbiamo dato agli utenti la possibilità di creare un Tema per il sito che nasconda qualsiasi statistica che non vogliano vedere.

5. La data di eliminazione delle bozze aggiunta alla descrizione delle bozze

Essendo noi stessi creatori e consumatori di fanwork, eravamo sempre affranti quando Supporto condivideva i suoi rapporti su utenti che avevano perso i loro lavori a causa della durata limitata delle bozze. Purtroppo la lunga sezione di codice che controlla i lavori, le bozze e le tag è molto vecchia e intricata, e servirebbe un lungo lavoro di riscrittura per poter conservare le bozze a tempo indeterminato senza caricare gli organizzatori di tag di ulteriore lavoro.

Abbiamo però scoperto che i piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza in quest’area. Siamo felici di comunicare che abbiamo ricevuto molti meno rapporti su bozze perse per errore dopo laRelease 0.9.56, quando il volontario di AD&T e Sistemi james_ si è accorto che la data di eliminazione delle bozze non veniva mostrata nella descrizione delle bozze, e l’abbiamo quindi aggiunta. (E non possiamo trascurare questa opportunità di ricordarvi di fare sempre una copia di backup del vostro lavoro da qualche altra parte!)

E una cosa che ancora non abbiamo fatto…

I volontari e gli intermediari di AD&T parlano molte lingue diverse, per cui siamo sempre euforici tutte le volte che riusciamo ad avvicinarci all’obiettivo di offrire AO3 integralmente in lingue che non siano l’inglese. Siamo quindi entusiasti di annunciarvi che recentemente abbiamo fatto un enorme passo avanti! Lo scorso anno Scott ha reso traducibile la sezione delle FAQ, e quest’anno james_ ha iniziato a lavorare per poter fare lo stesso con le nostre email. Stiamo lavorando assieme al nostro fantastico comitato Traduzione per testare nuovi possibili strumenti per il loro lavoro, e non vediamo l’ora di premere il bottone che permetterà ai nostri utenti di scegliere una delle lingue offerte e di ricevere notifiche in quella lingua. C’è però ancora molto lavoro da fare!

Siamo una piccola squadra e ci troviamo spesso a fronteggiare emergenze di server o codice danneggiato che richiedono la nostra immediata attenzione, quindi i grandi progetti vengono rimandati. Non vuol dire che non ce ne importa; proprio come te, vogliamo vedere AO3 crescere e prosperare e diventare uno spazio accogliente per tutti coloro che vogliono usarlo. (E anche più fanwork per noi!) Per favore, aiutaci a fare in modo che i server di AO3 resistano per ancora molto tempo, e fai una donazione!

Questo post è stato tradotto dai traduttori volontari di OTW. Per saperne di più sul nostro lavoro, visita la pagina di Traduzione su transformativeworks.org.