WIP: Boys in Chains/AO3, Bondage Consensuale

logo with the words 'Boys in Chains' and 'the slave!fic archive'

Boys in Chains, un archivio multifandom di fan fiction e fan art concentrato su storie che riguardano legami emozionali tra persone di diverso ceto o status, si sta trasferendo su Archive of Our Own – AO3 (Archivio Tutto Per Noi). E per riflettere la propria apertura al femslash, het e gen, il suo nome cambierà in Chains: The Powerfic Archive.

In questo post:

Spiegazione del contesto

Boys in Chains ha aperto nel 2000 come archivio per m/m slave!fic. Successivamente ha espanso i suoi contenuti per diventare un archivio per lavori che rappresentano rapporti con squilibri di potere, che includonoslave!fic (dove uno dei personaggi è, o finge di essere, in schiavitù) prison!fic (dove uno dei personaggi è un galeotto), hooker!fic (dove uno dei personaggi si prostituisce per denaro) e fic con temi BDSM (Bondage & Disciplina, Dominio & Sottomissione, Sadismo & Masochismo). Conteneva fan fiction e lavori originali nelle categorie di m/m slash, f/f slash, gen, e het insieme a yaoi, yuri, e fiction gay/lesbo. Oltre alle fanfiction, comprendeva anche una galleria di fan art raffiguranti temi simili.

Su AO3, Chains: The Powerfic Archive sarà una collezione separata e ricercabile con la propria identità per tutti i fanwork che erano situati sull’archivio originale. Cominceremo ad importare lavori da Boys in Chains nella relativa collezione su AO3 a partire da Dicembre 2014.

Cosa significa questo per i creatori che avevano lavori su Boys in Chains?

Questa è la parte in cui chiediamo il tuo aiuto!

1. Se hai già un account su AO3 e hai postato lì i tuoi lavori di Boys in Chains, per cortesia contatta Open Doors (Porte Aperte) con il tuo pseudonimo(/i) e indirizzo(/i) e-mail utilizzati su Boys in Chains, così da evitare di importare nuovamente i tuoi lavori. (Puoiaggiungere lavori multipli alla nuova collezione su AO3.)

2. Se non hai già un account AO3, ma vorresti caricare i tuoi lavori da solo, per cortesia contatta Open Doors con il tuo pseudonimo(/i) utilizzato(/i) su Boys in Chains e l’indirizzo e-mail preferito su cui ricevere l’invito per AO3.

3. Se NON vuoi che i tuoi lavori siano importati, per cortesia contatta Open Doors con il tuo pseudonimo(/i) e indirizzo(/i) e-mail di Boys in Chains così da evitarne l’importazione su AO3. (Se non ti dispiace che siano preservati, ma non vuoi che il tuo nome sia ancora collegato ad essi, per cortesia facci sapere anche questo – possiamo rendere orfani i tuoi lavori, affinché i fan futuri e presenti possano ancora goderne.)
La paternità di tutti i lavori importati per conto di un creatore sarà attribuita riportando il suo nome nel riassunto del lavoro e includeranno una nota su come reclamare il lavoro in futuro. Mentre importiamo i lavori, invieremo notifiche via e-mail all’indirizzo associato con il lavoro.

Tutti i lavori importati saranno impostati per essere visibili solo da utenti di AO3 che hanno effettuato l’accesso. Una volta che avrai reclamato i tuoi lavori, potrai renderli visibili pubblicamente se lo sceglierai. Dopo 3 mesi, tutti i lavori importati non reclamati saranno resi visibili a tutti i visitatori.
Se non hai più accesso all’account email associato con i tuoi lavori su Boys in Chains, per cortesia contatta Open Doors e ti aiuteremo. (Se hai postato i lavori in altri luoghi, o hai un modo facile per provare che sono i tuoi, sarebbe fantastico saperlo; in caso contrario, lavoreremo con il moderatore dell’archivio Boys in Chains per confermare le tue affermazioni.)

Se hai ancora domande…

Se hai ulteriori domande, visita la pagina FAQ di Open Doors, contatta il comitato Porte Aperte, o lascia un commento su questo post e risponderemo il prima possibile.

– Il team Porte Aperte

Condividi i tuoi ricordi riguardanti Boys in Chains su Fanlore e mantieni in vita la sua storia per le generazioni future – sono apprezzati contributi da tutti i fan! (Sei nuovo e non hai mai modificato una wiki? Non preoccuparti, visita questa pagina.)