10 anni di AO3

Dieci anni di AO3: Matty

Il post di oggi della serie dedicata al decimo anniversario di Archive of Our Own – AO3 (Archivio Tutto Per Noi) è stato scritto da Matty, che è membro di AO3 fin dal suo lancio. Matty ci parlerà del suo contributo nei vari ambiti di cui ha fatto parte da quando ha iniziato come volontaria dieci anni fa. Ci sono state molte lunghe ore di lavoro, in particolare per i volontari che erano con OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) fin dai suoi inizi, e siamo enormemente grati a Matty e a tutti gli altri volontari che hanno dedicato il loro tempo a rendere AO3 una realtà.

Sono entrata a far parte di OTW come organizzatrice di tag nel 2009. Avevo seguito lo sviluppo di OTW e AO3 fin dalla loro creazione ed ero molto emozionata di poter finalmente aiutare in modo concreto.

All’epoca, l’organizzazione delle tag era eccitante e al contempo snervante! Pigiare un tasto sbagliato poteva creare disastri. I primi organizzatori ricorderanno le ricerche frenetiche tutte le volte in cui abbiamo perso la tag Justin Timberlake, il terrore di condividere un unico foglio di calcolo che elencava tutti i fandom su AO3 e i volontari che le organizzavano (e le grida quando qualcuno ordinava l’elenco mentre gli altri stavano cercando di inserire dati) e le molte, molte, molte lunghe discussioni tramite la mailing list durante la stesura delle norme.

Dopo Organizzazione Tag mi sono spostata nel comitato Supporto, per finire da ultimo nel comitato Norme & Violazioni. È divertente rendersi conto di quante cose sono cambiate da allora. Durante i primi anni, Norme & Violazioni riceveva meno di 50 ticket all’anno. Oggi, invece, può capitare di riceverne 50 in un’ora, e a volte anche di più! Anche il tipo di segnalazioni che riceviamo sono cambiate. All’inizio la stragrande maggioranza era relativa al plagio. Oggi vediamo soprattutto segnalazioni di lavori diversi da fanwork (ad esempio pubblicità di role-playing, ricerche di fic, etc.). Anche le dimensioni del comitato sono aumentate enormemente: quando ho iniziato, avevamo circa 3-4 volontari attivi mentre ora ne abbiamo più di 40! Per quanto il lavoro possa essere a volte opprimente, è anche incredibilmente gratificante.

Sono enormemente orgogliosa di OTW e dei suoi volontari per avere reso i nostri progetti un successo. Sebbene vi siano stati difficili momenti di crescita nel corso degli anni, abbiamo costruito qualcosa di meraviglioso di cui tutti dovremmo essere fieri!


OTW è l’organizzazione no-profit che ha dato vita a molti progetti, tra cui AO3, Fanlore, Porte Aperte, TWC e Patrocinio Legale di OTW. Siamo un’organizzazione gestita da fan, interamente supportata da donazioni e dal lavoro di volontari. Per maggiori informazioni su di noi visita il sito di OTW. Per maggiori informazioni sul nostro team di traduttori volontari che hanno tradotto questo post, visita la pagina di Traduzioni.

10 anni di AO3

Dieci anni di AO3: james_

Quando ha ricevuto la richiesta di scrivere alcune righe a proposito del tempo passato in OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) e in particolare in Archive of Our Own – AO3 (Un Archivio Tutto per Noi), james_ aveva così tanto da dire che ha fatto fatica a rientrare nel limite di parole. (E desidera ringraziare Priscilla per averlo aiutato con l’editing!) Sotto puoi leggere alcuni dei momenti più difficili che james_ ha vissuto come membro dei comitati Sistemi e Accessibilità, Design & Tecnologia. Leggerai anche delle gratificazioni che ha ricevuto dopo aver lavorato duramente per aiutarci a mantenere suo duro lavoro per mantenere la nostra visione chiara e il nostro morale alto.
Come vedrai, james_ era nel gruppo dei membri dello staff che hanno accettato lo Hugo Award come Miglior Lavoro Correlato per conto di OTW.

Fare volontariato a OTW nei primi tempi era eccitante, stressante, estenuante, e demoralizzante, ma ne valeva la pena. Al tempo lavoravamo con cinque server ed eravamo costantemente impegnati nel bilanciare il carico tra i pochi sistemi che avevamo. Ci siamo messi in contatto con i nostri amici di Dreamwidth (grazie, Mark) e ci hanno aiutato. Stavamo ancora imparando mentre lo tsunami del crescente traffico di AO3 si abbatteva sulla nostra costa.
Anche se ci sono sempre persone che non vedono l’ora di provare a scoraggiarti, il numero di quelle che ci supportano e ci risollevano il morale è di gran lunga maggiore. Sono grato a ogni singola persona che dona a OTW. Le vostre donazioni fanno sì che possiamo permetterci le macchine che consentono ad AO3 di funzionare stabilmente, e di questi tempi vengo raramente svegliato nel cuore della notte perché i sistemi sono andati improvvisamente offline.

Un’altra cosa che ha avuto un impatto significativo sulla mia vita da volontario sono stati i ricorrenti conflitti che entrambi i miei comitati hanno avuto con i precedenti Consigli di Direzione. Erano fonte di grande frustrazione e ho persino contattato il comitato Supporto Legale per capire come i membri di OTW potessero chiamare il Consiglio a rispondere del loro comportamento. Dopo le dimissioni dell’intero Consiglio nel 2015 , le cose sono migliorate molto. Nessuna organizzazione è perfetta, ma credo che oggi in OTW siano tutti più felici. Spero che questo continui e credo che il modo migliore per farlo è assicurarsi che ogni elezione sia realmente una competizione. Anch’io mi sono candidato nel 2016 e lo farò ancora se necessario per assicurarmi che ci siano abbastanza candidati.

Il nostro successo non è stato solo interno. Quest’anno ho avuto il piacere di salire sul palco del Worldcon quando AO3 ha vinto uno Hugo Award ed è stata una gioia immensa.

james_ tiene in mano lo Hugo Award di AO3

Per quanto riguarda il futuro, credo che dovremo raccogliere ancora più fondi di quanti ne raccogliamo ora per poter assumere del personale stipendiato. Non possiamo pensare che sia sostenibile andare avanti per sempre facendo esclusivamente affidamento sui volontari. Abbiamo all’incirca il 5% delle visualizzazioni di Wikipedia e il nostro budget è circa un terzo dell’1% del loro.


OTW è l’organizzazione no-profit che ha dato vita a molti progetti, tra cui AO3, Fanlore, Porte Aperte, TWC e Patrocinio Legale di OTW. Siamo un’organizzazione gestita da fan, interamente supportata da donazioni e dal lavoro di volontari. Per maggiori informazioni su di noi visita il sito di OTW. Per maggiori informazioni sul nostro team di traduttori volontari che hanno tradotto questo post, visita la pagina di Traduzioni.

10 anni di AO3

Dieci anni di AO3: Francesca Coppa

Per la celebrazione dei nostri 10 anni diamo il via a una nuova serie su Archive of Our Own – AO3 (Archivio Tutto Per Noi) parlando con Francesca Coppa. Francesca è tra i membri fondatori di OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) ed è a oggi il membro del Consiglio più longevo, avendo mantenuto la carica per cinque anni. Ancora oggi, collabora con OTW:

Francesca è stata entusiasta di collaborare alla serie! Ecco cosa ci ha detto:

Ho passato la maggior parte della mia vita a scuola e OTW è stata, senza dubbio, la migliore che ho mai frequentato. Come si dice, “tutto quello che mi è mai servito imparare, l’ho imparato in OTW!”. Ricordo con affetto quei primi giorni nell’estate del 2007, dopo la chiamata allo sviluppo di AO3. Le riunioni duravano ore! Naomi Novik e Michele Tepper valutavano gli strumenti tecnologici e disegnavano mappe dell’interfaccia utente, e Rebecca Tushnet e Susan Gibel lavoravano agli incartamenti per la nostra no-profit e alla creazione delle strutture legali e istituzionali che avrebbero governato la nostra esistenza. (Credo che Susan sia l’eroina sconosciuta di quei primi tempi).

Nel frattempo, io organizzavo i volontari dividendoli in comitati. Avevamo chiesto a coloro che erano “Pronti a Servire” di parlarci delle loro abilità e i loro interessi, ed è stata una cosa davvero commovente: avevamo avvocati, sviluppatori, professionisti delle relazioni pubbliche, analisti di database, esperti di raccolte fondi, amministratori di sistema, giornalisti, consulenti di gestione, contabili e tecnici… tantissima esperienza, in tantissimi campi diversi, offertaci semplicemente per passione.

Questa è la cosa che a tutt’oggi porto con me e a cui penso più spesso: che OTW e AO3 riguardano la comunità, la rete del fandom con i suoi legami forti (“morirei per te”) e quelli un po’ più distanti (“ehi, ma una volta eravamo nello stesso fandom”), oppure di semplice identità condivisa (“una volta hai amato una cosa come ne ho amata una anch’io!”) che fanno sì che ci riconosciamo a vicenda quando notiamo una t-shirt, un adesivo o una scheda aperta sul pc. Tutti quanti spingiamo avanti le cose verso un obiettivo comune. Noi siamo quello che internet avrebbe dovuto essere: una rete di persone che si uniscono per costruire qualcosa e poi portarla avanti.


OTW è l’organizzazione no-profit che ha dato vita a molti progetti, tra cui AO3, Fanlore, Porte Aperte, TWC e Patrocinio Legale di OTW. Siamo un’organizzazione gestita da fan, interamente supportata da donazioni e dal lavoro di volontari. Per maggiori informazioni su di noi visita il sito di OTW. Per maggiori informazioni sul nostro team di traduttori volontari che hanno tradotto questo post, visita la pagina di Traduzioni.