Aggiornamento sul Consiglio di Direzione

Banner di Diane con la sagoma di un uomo e una donna che parlano  con dei balloon, uno dei quali raffigura il logo di OTW e l’altro le parole ‘Annuncio di OTW’

Durante l’incontro regolarmente programmato del 22 novembre, il Consiglio di Direzione di OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) ha votato per assegnare ad Andrea Horbinski l’incarico di Direttore fino al 31 dicembre 2016, per sostituire il seggio lasciato vacante nel 2014 da Andrea Genoese. Riempire le posizioni vacanti del consiglio tramite assegnazione è una normale procedura del lavoro del consiglio, regolata dall’articolo V §4 dello statuto di OTW, che il Consiglio ha adottato numerose volte in passato.

Dopo una discussione con il resto del Consiglio, Andrea Horbinski ha deciso di declinare l’incarico di Direttore del Consiglio di OTW per il 2016. Ha rassegnato altresì le sue dimissioni dal Consiglio, effettive a partire dal 15 dicembre 2015. Soledad Griffin, Jessica Steiner, Eylul Dogruel, Cat Meier e M.J. MacRae hanno ugualmente rassegnato le loro dimissioni dal Consiglio, effettive a partire dalla stessa data. Coloro che attualmente sono in servizio come membri dei comitati di OTW resteranno all’interno dell’organizzazione in tutti i loro ruoli, fatti salvo quelli relativi al Consiglio.

Il Consiglio 2015 augura al Consiglio 2016 e ai volontari, ai membri dello staff, e ai membri iscritti di OTW tutto il meglio per il duraturo successo dell’organizzazione.

Questo post è stato tradotto dai traduttori volontari di OTW. Per saperne di più sul nostro lavoro, visita la pagina di Traduzione su transformativeworks.org.

Budget e altre informazioni dal Consiglio di OTW

Banner creato da Erin con un faro puntato su un logo di OTW con le parole ‘Parliamo del Consiglio’

In questi ultimi giorni sono stati lasciati molti commenti sui vari post di OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) e molte risposte sui suoi social media ufficiali. Apprezziamo le domande che i nostri sostenitori ci pongono e vogliamo essere il più aperti possibile.

Mentre OTW e Archive of Our Own – AO3 (Archivio Tutto Per Noi) sono cresciuti, anche l’organizzazione si è adattata a nuove necessità amministrative e di budget. Durante lo scorso anno abbiamo lavorato duramente per sviluppare e mettere in pratica le buone norme della gestione di una no-profit di queste dimensioni, compresa la necessità di un budget più formale e dettagliato rispetto a quanto fatto in passato.

In passato, il processo di sviluppo del budget dell’organizzazione è stato informale e gli obiettivi delle raccolte fondi stabiliti sulla base delle spese passate e delle necessità dei vari progetti. Allo stesso modo, l’attuale obiettivo della chiamata alle iscrizioni è stato deciso dal Consiglio di Direzione e dal Comitato Sviluppo e Iscrizioni sulla base delle raccolte fondi passate e sulle necessità previste per il resto di quest’anno e oltre. Per stabilire le nostre necessità future abbiamo preso in considerazione le spese effettuate lo scorso anno, tenendo in considerazione la rapida espansione di AO3 e degli altri nostri progetti, e ottenuto così una bozza informale del budget con suggerimenti di possibili spese forniti dai nostri comitati, cosa che – anche senza un budget formale – ci ha dato un’idea abbastanza chiara di quali saranno le nostre spese il prossimo anno.

Ad ogni modo, durante quest’anno ci siamo resi conto con sempre maggiore chiarezza della necessità di un budget più formale. A luglio abbiamo infine deciso di svilupparlo e di mettere la questione all’ordine del giorno per il nostro annuale incontro faccia a faccia. Durante lo scorso mese, alla guida della neo-eletta Tesoriere M.J. MacRae abbiamo lavorato attivamente alla creazione di un budget più dettagliato per il 2016 basato sulle informazioni raccolte da tutti gli angoli dell’organizzazione. Anche se il documento è ancora in corso d’opera, sulla base delle informazioni attuali ci aspettiamo che le spese operative di OTW per il prossimo anno si aggirino attorno ai 300.000 US$, basandoci sulle stime di spesa forniteci dai comitati. La versione definitiva del budget 2016 verrà resa disponibile al pubblico una volta approvata dal Consiglio. Ci aspettiamo che ciò accada entro metà novembre.

Uno degli elementi del budget sarà una proposta di consulenza da parte di un contabile certificato che in futuro organizzi le operazioni contabili di OTW, comprese le revisioni indipendenti delle finanze. Comprendiamo che l’utilizzo di consulenti rappresenti una spesa, ma crediamo che effettuarla migliorerà le operazioni dell’organizzazione coinvolgendo persone di comprovata esperienza, il che permetterà al Tesoriere e al Consiglio di supportare meglio il personale di OTW che lavora al servizio della nostra missione su base interamente volontaria. Indendiamo anche far controllare la nostra contabilità da strutture indipendenti. L’appoggio a delle strutture di controllo esterne è stato previsto sin dalle prime bozze del nostro Piano Strategico. Il Piano Strategico è stato approvato durante l’incontro del Consiglio del 2015, sta venendo finalizzato e sarà pubblicato nei prossimi mesi.

L’organizzazione è intenzionata a sviluppare e proteggere una certa riserva economica in modo che i progetti dell’organizzazione, incluso AO3, possano continuare a funzionare anche se dovessero verificarsi costi improvvisi. Quest’intenzione di mantenere dei fondi di riserva viene rispecchiata dal Piano Strategico. A questo proposito, alcuni utenti hanno recentemente suggerito che l’organizzazione prenda in considerazione di investire in modi che permettano di migliorare il ritorno ottenuto dai risparmi dell’organizzazione. In realtà, la questione degli investimenti è stata argomento di discussione durante l’incontro faccia a faccia del consiglio svoltosi recentemente. Continueremo ad investigare la possibilità di fare in seguito investimenti con tassi di interesse maggiore e ci prenderemo il tempo di trovare la soluzione che meglio si adatti alla situazione attuale e futura di OTW. Immaginiamo che ciò comporterà la necessità di consulenze con professionisti della finanza e degli investimenti, in modo da poter far crescere responsabilmente il nostro capitale pur tenendo sempre al sicuro le donazioni di tutti e preservando abbastanza liquidità da consentire le operazioni necessarie allo svolgimento della nostra missione, oltre che mantenendo le riserve economiche dettate dal nostro attuale piano strategico.

L’attuale Consiglio si rende perfettamente conto di quanto l’attuale situazione sia lontana dall’ideale, e stiamo lavorando attivamente per implementare pratiche economiche più formali per poter diventare un’organizzazione sempre migliore e per poter fare al meglio il nostro lavoro a favore della nostra missione di sostenere i fan, i fanwork e il fandom. È un processo in continua evoluzione. Ma con il vostro sostegno è possibile.

Apprezziamo davvero l’interesse e le preoccupazioni che negli ultimi giorni avete rivolto ad OTW con i vostri commenti. Vorremmo che continuaste a dirci cosa ne pensate. Vi preghiamo di comprendere che ci sono cose che non ci è legalmente permesso di discutere tanto in dettaglio quanto, forse, vi piacerebbe. Ad ogni modo, ciò non cambia il fatto che teniamo molto a voi e alle vostre opinioni e che apprezziamo davvero il vostro sostegno.

In fede,

Il Consiglio di Direzione di OTW

Eylul Dogruel, Presidente
Andrea Horbinski, Segretario
M.J. MacRae, Tesoriere
Soledad Griffin
Cat Meier
Jessica Steiner

Questo post è stato tradotto dai traduttori volontari di OTW. Per saperne di più sul nostro lavoro, visita la pagina di Traduzione su transformativeworks.org.

Riguardo le App per cellulare di AO3

Banner creato da Diane con le sagome di un uomo e di una donna che parlano tramite fumetti, uno dei quali ha il logo di OTW e l’altro dice ‘Annuncio da OTW’

Recentemente è stata resa disponibile su Google Play un’app non ufficiale di Archive of Our Own – AO3 (Archivio Tutto Per Noi). Dato che questa app ha riportato a galla l’argomento, abbiamo pensato di cogliere al volo l’occasione per parlare di come vanno le cose sul fronte dello sviluppo di un’app ufficiale di AO3.

“Avete mai pensato di creare un’app?” è una delle domande che ci vengono poste più spesso, ma per quanto riguarda lo sviluppo di app per cellulari, in realtà non esiste il concetto di “una” app. Le app devono essere create per multiple piattaforme mobile – le tre principali sono Android, iOS e Windows Mobile – e per le molteplici versioni ancora in uso di tali piattaforme.

Per poter cominciare a sviluppare un’app che vi permetta di fare qualcosa in più che sfogliare semplicemente i lavori ad accesso pubblico, dovremmo prima sviluppare un API pubblico – cosa da tempo inclusa nella nostra roadmap, ma ancora lontana dalla realizzazione. In seguito, dovremmo costruire molteplici interfacce utente interattive sia per cellulare che per tablet. Quello che può sembrare un progetto veloce e diretto si trasforma velocemente in uno che necessita di molteplici risorse, specificamente dedicate al progetto e in posseisso di svariate abilità. Per quanto in passato abbiamo già detto che ci piacerebbe poter lanciare un’app mobile di AO3, al momento non abbiamo a disposizione le risorse adeguate.

Gli sviluppatori che lavorano su AO3 lo fanno come volontariato e gli dedicano tutto il tempo che possono, sperando di vederlo crescere; quel tempo è però limitato e utilizzato interamente per svolgere tutte quelle mansioni che permettono ad AO3 di funzionare. Il team è costretto a scegliere tra utilizzare il tempo per continuare a migliorare AO3 o sviluppare un’app… semplicemente non ci sono abbastanza volontari per fare entrambe le cose.

Non è lo sviluppo iniziale in sé che richiederebbe molte risorse. Un’app necessiterebbe di manutenzione e continui aggiornamenti per assicurarsi che continui a funzionare man mano che vengono pubblicate nuove versioni di ciascuna piattaforma – per non parlare di miglioramenti all’app stessa per includere nuove e migliorate funzioni di AO3! E dato che un’app necessiterebbe di manutenzione a lungo termine da parte di un team dedicato, non è una cosa che siamo sicuri di poter finanziare in modo stabile con le donazioni.

Ma le risorse per lo sviluppo e il testing non sono che la punta dell’iceberg di ciò che sarebbe necessario per supportare un’app! Servirebbe infatti anche la collaborazione dei seguenti team:

  • Supporto dovrebbe ottenere abbastanza volontari, addestrati e informati, in modo da poter offrire aiuto per i problemi tecnici di ciascuna piattaforma,
  • Il nostro team di Documentazione dovrebbe creare documenti di supporto per l’app e mantenerli costantemente aggiornati e
  • Il team di Traduzione dovrebbe tradurre e mantenere sempre aggiornata la documentazione per rendere l’app accessibile agli utenti che non parlano inglese.

Non solo questo coinvolgerebbe più risorse di quante ne abbiamo a nostra disposizione, ma distrarrebbe anche i volontari dal raggiungimento di altri obiettivi contenuti nella nostra roadmap.

L’obiettivo del nostro team è di mantenere AO3 disponibile e accessibile al maggior numero di persone possibile. Il modo migliore in cui possiamo farlo è concentrando i nostri sforzi sulla costruzione di una singola versione di AO3 che funzioni (e funzioni bene!) sul maggior numero di dispositivi possibile. Siamo sempre attenti a fare in modo che ciò includa dispositivi di qualsiasi forma e dimensione, e continueremo a concentrare le nostre risorse sul miglioramento della risposta che il sito dà per i dispositivi mobile e sulla sua usabilità per tutti gli utenti. Questo significa che un’app dedicata non è possibile a questo stadio dello sviluppo di AO3.

Per concludere con una nota sulla sicurezza, se un sito o un’app sviluppati da terzi dovessero chiedervi le vostre credenziali di AO3, vi preghiamo di procedere con cautela e di essere consci del fatto che state fornendo quelle informazioni a vostro rischio e pericolo. Nonostante al momento non ci siano preoccupazioni a livello di sicurezza, vi preghiamo di assicurarvi di cambiare la vostra password se credete che il vostro account possa essere stato compromesso in un qualsiasi momento.

Questo post è stato tradotto dai traduttori volontari di OTW. Per saperne di più sul nostro lavoro, visita la pagina di Traduzione su transformativeworks.org.