In memoria dei gruppi Yahoo!

Didascalia immagine: Il fuoco di Alessandria, xilografia di Hermann Göll, 1876, composizione realizzata dal team del progetto Yahoo-Geddon.

Oggi, dopo 20 anni di onorato servizio per le comunità dei fan e quelle del web più in generale, i gruppi Yahoo! sono stati chiusi. La decisione era stata precedentemente annunciata da Verizon il 14 ottobre di quest’anno.

I gruppi Yahoo! erano una combinazione di forum di discussione e mailing list lanciata nel 1999 e diventata velocemente un centro importante di attività fandomiche. I gruppi Yahoo! e servizi analoghi permettevano ai fan di modellare e controllare le loro esperienze fandomiche con livelli di complessità prima impensati e i gruppi di fan spaziavano tra generi, fandom, ship o singoli personaggi.

I gruppi Yahoo! sono diventati immensamente popolari a seguito del loro lancio nei primi anni 2000, poi hanno cominciato a perdere utenti. Yahoo ha iniziato a dare molta meno attenzione alla cura del servizio e molte funzioni sono andate perse. In particolare, potreste ricordare l’annuncio di Verizon del 16 ottobre 2019 che annunciava la cancellazione dai gruppi Yahoo! di tutti i messaggi e i file archiviati entro il 14 dicembre 2019 e che i gruppi Yahoo! sarebbero continuati a esistere solo come mailing list senza registrare alcuna traccia dei messaggi e file postati sulle liste.

Con pochissimo tempo per salvare quasi 20 anni di post, immagini e altri contenuti non recuperabili, fan, archivisti e moderatori si sono organizzati e hanno agito in fretta. L’Archive Team ha guidato gli sforzi di preservazione per l’ Internet Archive, con una manciata di volontari che hanno scritto codice che permettesse di scaricare contenuti mentre altre dozzine di volontari si sono uniti a migliaia di gruppi per poterne salvare i contenuti. Parallelamente, la comunità fandomica ha rapidamente costituito il progetto Yahoo-Geddon e, con l’aiuto di 200 volontari, ha iniziato a focalizzarsi sull’archiviazione dei gruppi Yahoo! usando gli strumenti sviluppati dall’Archive Team e PG Offline e comunicando attraverso un canale Discord e un Tumblr comuni. Sono stati loro, insieme ad altri gruppi di preservazione come il Yahoo Groups Crusade, a diffondere informazioni, contattare giornalisti e reclutare volontari per aiutare sia l’Archive Team che il progetto Yahoo-Geddon nei loro sforzi paralleli di archiviazione di gruppo. Nel frattempo, il comitato di OTW Open Doors (Porte Aperte) ha creato il Yahoo Groups Rescue Project per far circolare le informazioni e assistere quei moderatori che avessero bisogno di aiuto per archiviare i propri gruppi su Archive of Our Own – AO3 (Un Archivio Tutto per Noi), e ha inoltre scritto una Lettera aperta a Verizon per chiedere di posporre la cancellazione di tutti i contenuti.

La velocità e i numeri dietro alle organizzazioni delle comunità di fandom hanno portato anche un secondo beneficio: sono stati in grado di dirigere l’attenzione dell’Archive Team alla preservazione di gruppi Yahoo fandomici pubblici ad un livello che molte altre comunità online non sono riuscite a raggiungere, garantendo quindi una grande rappresentazione della comunità. In cambio, i volontari di Yahoo-Geddon hanno supportato gli sforzi più ampi dell’Archive Team, aiutando a salvare gruppi di cucina, gruppi di genealogia, gruppi non in lingua inglese e molti altri.

Questi sforzi non sono stati del tutto vani: Verizon ha esteso la deadline al 31 gennaio 2021; l’Archive Team è stato in grado di preservare oltre 1 milione di gruppi; il team di Yahoo-Geddon ha salvato oltre 300.000 gruppi a tema fandomico; centinaia di migliaia in più sono stati salvati dagli utenti o dai moderatori allertati della cancellazione dagli sforzi comunicativi collettivi. Molti di questi gruppi aggiungeranno i loro contenuti ad AO3 come progetti di Open Doors (Porte Aperte)! Tuttavia, tutto questo impallidisce se pensiamo ai circa 10 milioni di gruppi che sono andati perduti – l’equivalente di quel 90% di film, prodotti prima del 1929, che si stima siano andati perduti perchè nessuno li riteneva meritevoli di essere preservati.

La preservazione digitale richiede tempo e denaro, e le grandi aziende che attualmente ospitano così tanti dei nostri dati non considerano importante investire negli sforzi di preservazione. Tuttavia, questa è storia – la nostra storia – e noi combatteremo per impedire che sparisca senza traccia. Speriamo che ti unirai a noi.


OTW è l’organizzazione no-profit che ha dato vita a molti progetti, tra cui AO3, Fanlore, Porte Aperte, TWC e Patrocinio Legale di OTW. Siamo un’organizzazione gestita da fan, interamente supportata da donazioni e dal lavoro di volontari. Per maggiori informazioni su di noi visita il sito di OTW. Per maggiori informazioni sul nostro team di traduttori volontari che hanno tradotto questo post, visita la pagina di Traduzioni.

Finanze OTW: Aggiornamento del Budget 2020

Nel corso del 2020, il team Finanze di OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) ha continuato a revisionare le transazioni economiche dell’organizzazione per verificare che fossero complete ed accurate. Il team ha inoltre provveduto a saldare i conti, completare l’audit delle finanze 2019 e assicurarsi che venissero seguite le normali procedure di contabilità.

Nel frattempo, il comitato ha anche diligentemente lavorato per aggiornare il budget 2020, che è ora fiero di presentarvi! (per informazioni più dettagliate, accedi al foglio di calcolo del budget): Approfondisci

Grazie per il tuo supporto

La chiamata alle iscrizioni di aprile di OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) si è conclusa, e vi siamo infinitamente riconoscenti per la vostra incredibile generosità. Le vostre donazioni hanno superato di gran lunga il nostro obiettivo iniziale di 130.000 US$, portando il totale delle donazioni a 458,501.00 US$ donati da 14905 persone da 96 paesi. Non sappiamo davvero come ringraziarvi e siamo più determinati che mai nella nostra dedizione a questa comunità che stiamo costruendo tutti assieme ogni giorno. Non potremo mai ringraziarvi abbastanza per l’aiuto che date alla nostra missione e per il modo in cui assicurate che tutti i nostri progetti possano crescere ancora di più in futuro. Approfondisci