Passo Dopo Passo – Organization for Transformative Works – Chiamata alle Iscrizioni – dal 3 al 9 Aprile

Chiamata alle Iscrizioni di Aprile: Parliamo di Archive of Our Own

Potresti aver notato una certa quantità di festeggiamenti rumorosi e fuochi d’artificio di recente, poiché Archive of Our Own ha superato la fenomenale quota di un MILIONE di fanwork. I creatori di fanwork, i visitatori, i volontari e i fan hanno accolto questo traguardo con grande gioia e voglia di celebrazioni, e una sconcertante esplosione di fanwork — perfino una infografica (in inglese)! Come ha fatto notare uno degli sviluppatori del sito, febbraio ha visto un bel po’ di “piroette dovute all’eccitazione da carenza di sonno”.

La parte migliore? Questo non è neanche l’unico sorprendente traguardo che l’Archivio ha raggiunto nel 2014. Oltre all’avere superato la quota di un milione di fanwork, il sito è anche diventato la casa di più di un quarto di milione di utenti — un numero che aumenta di giorno in giorno!

Il Comitato Accessibilità, Design e Tecnologia ospita molti sviluppatori piroettanti e in carenza di sonno che donano il loro tempo per la costruzione dell’Archivio. Il Comitato AD&T ci dice che di recente ci sono stati altri miglioramenti — meno visibili, ma non meno importanti:

  • Stiamo aggiungendo nuovi server e ricalibrando alcuni di quelli vecchi (in inglese) per migliorare le prestazioni e la ridondanza dell’Archivio. Sono le vostre donazioni passate ad aver reso possibili questi acquisti!
  • Il Tumblr (inglese) dell’Archivio, creato nel 2011, ha visto una rapida crescita. Il Comitato AD&T ha lavorato diligentemente per fornire attraverso di esso informazioni e contenuti innovativi, e ora tali sforzi vengono ripagati!
  • L’account Twitter (in inglese) è molto vicino a raggiungere la soglia dei 20,000 follower! Il Comitato AD&T è emozionato all’idea che tutte le persone che leggono i tweet non siano lasciate all’oscuro quando c’è un problema con il sito o con i server.
  • All’inizio dell’anno, le visite alla pagina di AO3 sono salite fino a 50 milioni di visualizzazioni alla settimana. È quasi il doppio delle visualizzazioni dello scorso gennaio; e anche quel numero sta continuando a salire.

I numerosi volontari di AO3 continuano ininterrottamente a migliorare le caratteristiche dell’archivio e, tra un festeggiamento e l’altro, fanno piani per il futuro. Per scoprire alcune delle funzionalità in programma, guarda la sezione “The Road Ahead” nella roadmap (in inglese) di AO3, costantemente aggiornata.

Se ti è piaciuto anche un solo fanwork tra il milione a disposizione, o se ti sei divertito a crearne uno, ti preghiamo di aiutare i Comitati AD&T, Organizzazione delle Tag, Sistemi, Violazioni e Supporto e Controllo Qualità & Testing affinché possano continuare a rendere l’Archivio uno strumento utile e prezioso all’interno della comunità dei fan. Questi volontari donano generosamente il loro tempo e le loro energie per assicurarsi che il sito funzioni regolarmente e per darti l’AO3 che più ti piace.

La tua donazione di 10 US$ o più ci aiuterà a compiere quei passi che in futuro ci porteranno a festeggiare al ritmo di due milioni di fanwork!

Passo Dopo Passo – Organization for Transformative Works – Chiamata alle Iscrizioni – dal 3 al 9 Aprile

Chiamata alle Iscrizioni di Aprile: Parliamo di Fanhackers

Le discussioni accademiche riguardo il fandom sono il tuo pane quotidiano? Potresti essere un fanhacker!

Fanhackers è uno dei progetti più recenti di OTW, lanciato l’anno scorso su Tumblr e WordPress. Il suo scopo è quello di collegare la ricerca – accademica o altrimenti – sui fan con chi vuole saperne di più. Al momento siamo concentrati nel portare lo studio del fandom più vicino ai fan, attraverso il reblog di link e citazioni rilevanti.

L’impegno di OTW riguardo l’affascinante mondo degli studi sui fan e sui media non si ferma alla pubblicazione e all’incentivazione degli studi accademici. La squadra di Fanhackers vuole infatti promuovere un dialogo più serrato tra acafan (fan che sono anche studiosi) e il fandom in generale, promuovendo attivamente il lavoro accademico in circoli fandomici, oltre ad assicurarsi che gli acafan sappiano del meta e delle brillanti creazioni dei fan. Accade spesso che i fan non siano a conoscenza del notevole lavoro accademico svolto sulle comunità e sul materiale originale da loro amato, e Fanhackers è lieto di metterli in contatto con ricerca eccellente che merita più amore!

La presenza di Fanhackers su Tumblr si concentra su citazioni da entusiasmanti studi nuovi e classici sui fan e sui media. Tumblr, per il suo stesso funzionamento basato sulle citazioni, si è rivelato essere il modo migliore di diffondere questa ricerca presso un pubblico più vasto e più ampio; è stato meraviglioso vedere centinaia di follower gradire e condividere quello che è stato pubblicato. Fanhackers ha inoltre rebloggato in tempo reale citazioni dalle nostre recenti fantastiche chat Future of Fanworks!

Guardando al futuro, uno dei progetti più importanti al quale lo staff di Fanhackers sta lavorando duramente è compilare una bibliografia completa della ricerca sugli studi sui fan. Si tratta di un lavoro tuttora in corso, che al momento contiene circa 1800 voci, ma che presto richiederà il contributo di fan da tutto il mondo. L’obiettivo è quello creare una bibliografia più completa e utile possibile per chiunque voglia dedicarsi a questo campo. Lo staff di Fanhackers spera di potersi concentrare particolarmente sulla raccolta di link e informazioni inerenti la ricerca accademica sui fan in diverse lingue e Paesi. Al momento gli studiosi di lingua Inglese e Giapponese sono i più rappresentati, ma Fanhackers è a caccia di ulteriori contributi! (Sentiti liber@ di creare un account su Zotero e unirti al divertimento!)

Questo sarà un altro fondamentale passo avanti nel fare un uso migliore del materiale esistente sulla ricerca dei fan, rendendolo più accessibile e reperibile.
“Speriamo che diventerà una fantastica risorsa per le persone che vogliono trovare informazioni sui fan da citare laddove vengano richieste fonti accademiche” ha detto la responsabile Nele Noppe, “come Wikipedia! O la tua tesina sulle doujinshi!”

Abbiamo grandi piani e speranze per questa risorsa, e per Fanhackers nel complesso! Aiutateci a mantenere gli studi sui fan accessibili e più vicini al fandom – donate oggi!

Passo Dopo Passo – Organization for Transformative Works – Chiamata alle Iscrizioni – dal 3 al 9 Aprile

Chiamata alle Iscrizioni di Aprile: Parliamo di Transformative Works and Cultures (Culture e Fanwork Trasformativi)

Cosa ti entusiasma degli studi accademici riguardanti il fandom?

“Ecco cosa mi entusiasma,” ha detto Karen Hellekson nel 2008 (in inglese): “un journal accademico che, anziché respingerli o deriderli apertamente, accoglie a braccia aperte gli studi sui fan… e che dà per scontato che i fan forniscano un valido apporto alla nostra cultura, apporto che merita di essere analizzato.”

Il journal è Transformative Works and Cultures (Culture e Fanwork Trasformativi, o TWC; in inglese), e viene gestito, controllato con revisione paritaria, modificato e supportato da membri di OTW e da fan come te.

TWC è una rivista a cui contribuiscono studenti di cultura dei fan di tutto il mondo. È redatta da Hellekson e Kristina Busse, e finora ne sono stati pubblicati 15 numeri, che includono affascinanti contributi su argomenti che spaziano dai fanvideo al lavoro dei fan, a Supernatural. (Tutti i link portano ad articoli in lingua inglese.)

Ed ecco un’altra cosa per cui entusiasmarsi: TWC è una rivista completamente gratuita per il pubblico e lo è sempre stata fin dal principio. I journal accademici sono tradizionalmente riservati a persone legate al mondo universitario. Spesso è necessario pagare dai 30 ai 45 US$ per poter accedere a un singolo articolo. Ma il nostro è un journal puramente virtuale, ad accesso libero e totale: è gratis per i lettori fin dal primo momento. In più, la nostra licenza Creative Commons permette a chiunque di ristampare i saggi gratuitamente. Questi sono i principi essenziali (in inglese) alla base di TWC, che gli permettono di conseguire il suo obiettivo di connettere gli studi accademici e i fan attraverso l’accessibilità e la comunità. Questo è il motivo per cui il journal ha anche uno spazio libero dove i fan non studenti possono esporre le proprie idee, attraverso la sezione Symposium di ogni numero.

Nel 2013, TWC ha ottenuto una maggiore visibilità e grandi apprezzamenti dal mondo accademico (in inglese) per i suoi articoli. Hellekson ha definito questo evento “una grande vittoria per TWC e un riconoscimento dell’alta qualità del lavoro che pubblichiamo”, nonché un buon segno per gli studi online.

Di recente, i redattori Hellekson e Busse hanno lavorato anche a raccogliere in un unico volume un certo numero di testi accademici fondamentali che trattano di fandom. Tutti i diritti d’autore per The Fan Fiction Studies Reader (in inglese) sono interamente di OTW!

Perciò cosa devi aspettarti? Lo staff di TWC continua il suo ottimo lavoro – il numero 16 della rivista è già stato perfezionato, e il 17 è in avanzata lavorazione – e pianifica di allargarsi ad altre aree di studio sui fan, includendo un maggior numero di fandom non occidentali e fandom non relativi ai media, come quelli di sport e musica, e di “sperimentare nuove forme di studi digitali”.

Offrirti TWC è un viaggio molto impegnativo. I redattori, i membri dello staff e gli studenti lavorano principalmente dietro le quinte, sollecitando saggi di alta qualità, revisionandoli collettivamente, e facendo sì che ogni numero della rivista arrivi in tempo, ben confezionato e perfetto in ogni sua parte. Per la comunità di TWC, ogni numero è un traguardo, il prodotto di centinaia di ore di lavoro accademico, duro ma avvincente.

E se tutto questo esalta anche te, considera la possibilità di supportare gli studi aperti a tutti e di alta qualità di TWC — per favore fai una donazione!